EDITORIAL DESIGN

Water. Drink it more, eat it less

Cliente annosito web
Water. Drink it more, eat it less2014www.riff.it

Il progetto

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Into the Food ha progettato WATER. DRINK IT MORE, EAT IT LESS cercando di portare all’attenzione di tutti che il 70% dell’acqua usata è ultilizzata per la produzione di cibo. L’Acqua Virtuale è il volume dell’acqua usato per la produzione di cose e servizi, ogni paese è coinvolto nel commercio di acqua attraverso miliardi di tonnellate di cibo e di beni commercializzati in tutto il mondo. Partendo dall’Acqua Virtuale, Into the Food ha progettato WATER.DRINK IT MORE, EAT IT LESS, con l’obiettivo di coinvolgere quante più persone possibile in modo da renderle consapevoli sul consumo giornaliero legato al consumo di acqua per la produzioni di cibo e di altri beni. Di fonte alle prossime emergenze globali legate alla scarsità di acqua, crediamo che una maggiore consapevolezza colletiva del problema possa essere di supporto ad un futuro più sostenibile dove cibo e acqua giocheranno un ruolo centrale nella nostre vite. RIFF edition | Nell’occasione dell’opening dell’Independent Film Festival of Rome 2014, che aveva come tema la sostenibilità nella cinematografia, abbiamo realizzato il progetto WATER.DRINK IT MORE, EAT IT LESS. URBAN PORTRAITS edition | Abbiamo il progetto WATER.DRINK IT MORE, EAT IT LESS per l’apertura della mostra internazionale di fotografia di Urban Portraits presso Casina Valadier a Roma. Il tema della mostra riguardava il rapporto tra l’acqua e le nostre città, con il nostro progetto abbiamo portato la consapevolezza del problema così da essere di supporto ad un futuro più sostenibile per le nostre città.

Il progetto

Into the Food ha progettato WATER. DRINK IT MORE, EAT IT LESS cercando di portare all’attenzione di tutti che  il 70% dell’acqua usata è ultilizzata per la produzione di cibo.

L’Acqua Virtuale è il volume dell’acqua usato per la produzione di cose e servizi,  ogni paese è coinvolto nel commercio di acqua attraverso miliardi di tonnellate di cibo e di beni commercializzati in tutto il mondo. Partendo dall’Acqua Virtuale, Into the Food ha progettato WATER.DRINK IT MORE, EAT IT LESS, con l’obiettivo di coinvolgere quante più persone possibile in modo da renderle consapevoli sul consumo giornaliero legato al consumo di acqua per la produzioni di cibo e di altri beni. Di fonte alle prossime emergenze globali legate alla scarsità di acqua, crediamo che una maggiore consapevolezza colletiva del problema possa essere di supporto ad un futuro più sostenibile dove cibo e acqua giocheranno un ruolo centrale nella nostre vite. 

RIFF edition | Nell’occasione dell’opening dell’Independent Film Festival of Rome 2014, che aveva come tema la sostenibilità nella cinematografia, abbiamo realizzato il progetto WATER.DRINK IT MORE, EAT IT LESS.

URBAN PORTRAITS edition | Abbiamo il progetto WATER.DRINK IT MORE, EAT IT LESS per l’apertura della mostra internazionale di fotografia di Urban Portraits presso Casina Valadier a Roma. Il tema della mostra riguardava il rapporto tra l’acqua e le nostre città, con il nostro progetto abbiamo portato la consapevolezza del problema così da essere di supporto ad un futuro più sostenibile per le nostre città.

scopri altri progetti